Dal 2004 specialista nella vendita di batterie e accessori Italia

Il trucco per aggiungere qualcuno su Whatsapp senza farti dare il numero

WhatsApp si aggiorna costantemente, e cambia alcune sue funzionalità importanti. L'app, di proprietà di Facebook, ha ormai una mole di utenti molto ampia (diversi miliardi) e punta a sostituire completamente le funzioni di messaggistica esterne a internet, come gli SMS.

Tra le mille novità che WhatsApp prevede ce ne sono alcune che rischiano di far cambiare completamente l'uso dell'App.

I vertici di WhatsApp, per esempio, hanno annunciato l'arrivo di codici QR utili a entrare nei gruppi. Volete invitare qualcuno a una chat multipla? Non serve che vengano fatti inviti, non serve sapere il numero di telefono della persona da aggiungere, sarà sufficiente un codice. Il codice Qr verrà fotografato et voilà, ecco che il nostro contatto è stato aggiunto il gruppo. E il tutto senza sapere il suo numero.

Già oggi i codici Qr sono utilizzati da WhatsApp, ma servono soltanto ad accedere alla versione web. Servono, in altre parole, a trasferire la schermata dal nostro telefono al nostro computer. Ma con i cambiamenti in corso il codice servirà anche per aggiungere persone alle nostre chat senza conoscerne il numero. Una differenza notevole.

Il funzionamento insomma sarà piuttosto semplice: con il codice che sarà inviato all’utente lui, o lei, potrà accedere direttamente a una chat. E va ricordato che un gruppo può essere considerato tale anche se contiene tre persone. Una volta che l’utente scansionerà il codice attraverso la propria fotocamera lo scambio di contatti sarà già perfezionato.

Attenzione però: per riuscire a utilizzare il nuovo codice serve avere la nuova beta di WhatsApp, cioè la numero 2.20.195.1. Come la si ottiene? Semplicissimo: si va sul PlayStore e si digita WhatsApp Beta. Pochi secondi ed eccola sul nostro smartphone. D'ora in poi, molto probabilmente, per dare il nostro contatto a qualcuno, non dovremo più dire o digitare il nostro numero, ma basterà una foto di un Qr code.

Guarda Tutto>>

Huawei Mate 40 e 40 Pro potrebbero avere un doppio speaker simmetrico

Se c'è una line up di smartphone che sta infuocando i rumor dei mesi estivi, quella è sicuramente la gamma Huawei Mate 40. Infatti, la prossima linea di flagship del colosso cinese si arricchisce ogni giorno di nuovi dettagli, indifferentemente che si parli di feature per la sicurezza, fotocamera, display o, come in questo caso, degli speaker che monterà, che dovrebbero essere stereo e soprattutto simmetrici.

Huawei Mate 40: gli speaker stereo saranno simmetrici come su Mate 20 X

A riportare l'indiscrezione in merito alla soluzione audio che sarà presente sui prossimi Mate ci pensa colui che possiamo definire il principale leaker del momento per quanto riguarda il prossimo flagship del brand: RODENT950. Infatti, è proprio lui a porre l'attenzione sul fatto che la nuova serie Huawei Mate 40 manterrà gli speaker stereo simmetrici come è stato per Mate 20 X, a suo tempo già molto innovativo circa design e caratteristiche.

La differenza però tra i due modelli sta nel supporto audio Dolby Atmos, che a causa delle ultime diatribe con gli USA, potrebbe non essere presente su Mate 40. Poco male però, dato che il brand sta lavorando al fine di ottenere un supporto audio a livello o addirittura migliore del servizio fornito dall'autorità del settore statunitense.

Quello che è certo, è che questo Mate 40 non sarà uno smartphone che passerà inosservato e probabilmente avrà tanti estimatori grazie alle sue specifiche premium.

Guarda Tutto>>

ASUS VivoBook con Core i7 e 16 GB di RAM in sconto

Una notevole potenza di calcolo e un quantitativo di storage adatto a soddisfare anche i più esigenti: il laptop ASUS VivoBook (modello S512JP-EJ032T), oggi proposto in sconto molto interessante su eBay al prezzo di 799,90 euro, è un’ottima scelta per il lavoro e lo studio. Preinstallato il sistema operativo Windows 10 in versione Home.

Offerte eBay: laptop ASUS VivoBook a -15%

La scheda delle specifiche tecniche è di tutto rispetto: display da 15,6 pollici con pannello NanoEdge, risoluzione Full HD (1920×1080 pixel), superficie antiriflesso e cornici sottili, processore Intel Core i7-1065G7, scheda video NVIDIA GeForce MX330, 16 GB di RAM DDR4, unità SSD PCIe NVMe da 512 GB per lo storage, tastiera retroilluminata, ampio touchpad, modulo WiFi, Bluetooth 4.2, porte USB 2.0 e 3.2, uscita video HDMI, altoparlanti stereo con tecnologia SonicMaster, microfono, webcam 720p e batteria da 37 Wh.

Le dimensioni sono 357x230x20 mm, il peso si attesta a 1,75 Kg. La colorazione è argento e a livello di design spicca la dotazione della cerniera ErgoLift che inclina leggermente la base del computer quando aperto agevolando la scrittura e il passaggio di aria per la dissipazione del calore. Tutto questo oggi con uno sconto del 15% sul prezzo di listino. Il prodotto si trova in Italia, la consegna è gratuita in pochi giorni e il venditore ha quasi 200.000 feedback positivi su eBay.

Guarda Tutto>>

Motorola One Fusion è ufficiale: Snapdragon 710 e tanta attenzione alla fotografia

Motorola ha appena ufficializzato il nuovo One Fusion in America Latina, Emirati Arabi Uniti e Arabia Saudita, un dispositivo molto simile al One Fusion+ annunciato il mese scorso in Italia. Andiamo a vedere insieme la scheda tecnica completa.

Motorola One Fusion: Caratteristiche Tecniche

Schermo: 6,5″ (1.600 x 720 pixel)

CPU: Qualcomm Snapdragon 710 octa core 2,2 GHz

GPU: Adreno 616

RAM: 4 GB

Memoria interna: 64 GB

Fotocamere posteriori: Principale: 48 megapixel, Quad Pixel PDAF

Wide: 8 megapixel ƒ/2.2 118°

Macro: 5 megapixel ƒ/2.2

Profondità: 2 megapixel ƒ/2.2

Fotocamera frontale: pop-up 8 megapixel ƒ/2.0

Connettività: USB-C, LTE Cat5, Bluetooth 5.0, Wi-Fi ac

Batteria: 5.000 mAh

Dimensioni: 164,96 x 75,85 x 9,4 mm

Peso: 202 grammi

Sistema operativo: Android 10 con Motorola Experience

Altro: sensore d’impronte digitali integrato lateralmente

Uscita e Prezzo

Il nuovo Motorola One Fusion arriverà in alcuni mercati dell’America Latina, negli Emirati Arabi Uniti e in Arabia Saudita nelle colorazioni Emerald Green e Deep Sapphire Blue. Dubitiamo che Motorola programmi il suo lancio anche in Europa data la presenza della variante Plus.

Guarda Tutto>>

Redmi K40: Leak conferma display AMOLED con refresh rate di 120Hz e molto altro

Il Redmi K30 presentato a dicembre del 2019 è già uno degli smartphone più longevi prodotti da Xiaomi con i suoi sei mesi di vita. Ironia a parte, diversi rumor dalla Cina suggeriscono il lancio imminente del suo successore, il Redmi K40, che potrebbe arrivare proprio questo mese.

Redmi K40: Leak conferma display AMOLED con refresh rate di 120Hz e molto altro

Come spesso succede, la notizia proviene dal famoso leakster cinese Digital Chat Station sul social Weibo. Il blogger è infatti tornato a parlare del prossimo Redmi K40, svelando alcune ulteriori specifiche. In particolare, Digital Chat Station avrebbe affermato che lo schermo con refresh rate di 120Hz del quale avevamo già sentito in diverse speculazioni, sarà in realtà di tipo AMOLED e non LCD. Questo sarebbe un enorme passo avanti per il medio-alto di gamma prodotto da Redmi. Il K30 equipaggiava infatti un display con frequenza di aggiornamento di 120hz, ma di tipologia LCD, quindi inferiore dal punto di vista della qualità delle immagini, ma chiaramente più economico.

Ma non finisce qui, perché secondo il blogger cinese il Redmi K40 adotterà uno design “full screen”, con full screen si intende un display senza fori ne notch, quindi in stile Redmi K30 Pro con una fotocamera a pop-up. Inoltre, dato che si tratta di un display AMOLED, il sensore di impronte che nel Redmi K30 si trovava sul fianco destro, sarà adesso posizionato sotto al display.

Infine, DGC ha confermato ancora una volta che lo smartphone andrà ad equipaggiare un MediaTek Dimensity 1000+ come processore. Si tratta di una delle CPU più interessanti rilasciate negli ultimi anni che promette di portare prestazioni da flagship e la migliore tecnologia 5G, il tutto ad un prezzo molto competitivo.

Molto probabilmente nei giorni a seguire andremo a scoprire maggiori informazioni sul prossimo semi-flagship prodotto dal sub-brand di Xiaomi. Continuate quindi a seguirci per ulteriori aggiornamenti. Nel frattempo commentate qui sotto facendoci sapere qual è la feature che più vorreste trovare sul dispositivo!

Guarda Tutto>>